Com’è possibile che nel 2018 alcune app, comprese quelle alla base dell’esperienza d’uso quotidiana degli smartphone, siano ancora soggette a rallentamenti o addirittura scattino fastidiosamente durante lo scorrimento delle schermate? Tra la maggioranza dei proprietari di smartphone in realtà la sensazione è più familiare di quanto si possa immaginare, motivo per cui Google sta attivando una funzione particolare all’interno del suo negozio di app digitale Google Play: una notifica destinata ai telefoni meno capaci, che avvisa quando l’app che si sta cercando è disponibile anche in versione lite, ovvero meno pesante da gestire per il processore e meno ingombrante per la memoria interna.

A notare per primi la novità sono stati alcuni utenti su Reddit e Google Plus, i quali visitando le pagine di Facebook e Messenger si sono visti proporre invece Facebook Lite e Messenger Lite. Le due app del gruppo di Mark Zuckerberg sono notoriamente mostri in grado di fagocitare risorse di sistema in abbondanza, e in alcuni casi sono capaci di generare rallentamenti anche a bordo di dispositivi da 400 euro.

Non sorprende dunque che gli ingegneri della società siano stati tra i primi a decidere di sviluppare versioni alternative delle proprie app dedicate a fette di popolazione meno fortunate. Google del resto sta sviluppando un’intera versione speciale del suo sistema operativo Android chiamata Android Go, ottimizzata per i gadget dalle risorse limitate e corredata di app dall’impatto meno devastante sulle risorse dei telefoni.

La nuova funzione del Play Store potrebbe dunque essere rivolta a un pubblico intermedio, che in tasca ha un dispositivo più potente degli assoluti entry level destinati alla Go Edition ma che comunque apprezzerebbe sapere che le sue app preferite sono disponibili anche in versioni meno pesanti. Per sapere con certezza quali siano i piani di Google a riguardo però occorrerà attendere: la fantomatica notifica sembra ancora in una fase di test e non sono chiare le condizioni precise che la fanno apparire.

Fonte: https://www.wired.it/mobile/app/2018/03/27/android-app-lite/

Lascia un commento

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome