Tragedia a Kemerovo, in Siberia. Continua a salire il bilancio del gigantesco incendio che si è sprigionato nel centro commerciale Winter Cherry, che oltre a numerosi negozi ospita una sauna, un bowling e un cinema multisala.

I morti sono 53, di cui 11 bambini, ma si tratta di una stima ancora parziale. Almeno 11 persone risultano infatti disperse, ma le probabilità di scoprire qualcuno vivo tra le macerie fumanti sono scarse. In precedenza, 64 persone erano state elencate come disperse, ma le autorità hanno chiarito che queste includevano le vittime i cui corpi erano già stati trovati ma non erano ancora stati identificati.

Secondo le prime ricostruzioni le fiamme sono divampate attorno alle 13 di ieri (ora italiana) e hanno distrutto più di mille metri quadrati del centro, che in quel momento era affollatissimo. Le immagini della televisione russa mostrano una densa massa di fumo nero che fuoriesce dal centro commerciale. Su YouTube è stato pubblicato un filmato girato con un drone che mostra il centro commerciale avvolto dal fumo.

Incendio in Siberia, il centro commerciale era pieno di gente

“Lo shopping centre è su diversi piani ed era pieno di gente a metà giornata di domenica. Nessuno sa esattamente quante persone erano all’interno quando è divampato l’incendio”, ha detto Alexandre Eremeyev, un funzionario dei servizi di emergenza. Sono intervenuti 300 vigili del fuoco che sono riusciti a domare le fiamme solo alle 19:30 (ora italiana). L’incendio ha inghiottito circa 1.600 metri quadrati. L’edificio ha subito gravi danni, il tetto e il pavimento sono parzialmente crollati.

Siberia, incendio in un centro commerciale: le cause del rogo

Le cause dell’incendio al momento non sono ancora chiare. Secondo una prima ricostruzione, le fiamme sarebbero partite dal cinema, ma altre versione suggeriscono che l’incendio si sia sprigionato dal parco giochi, a causa di un corto circuito all’impianto elettrico.

Tragedia al centro commerciale, il dramma dei bimbi morti

Secondo RussiaToday, alcuni genitori avrebbero lasciato i loro bambini da soli in una delle sale del cinema del centro commerciale o al parco giochi. Un vero e proprio dramma nel dramma. Si teme inoltre che quasi tutti i bambini di una classe delle elementari possano essere morti nell’incendio. Otto bambini di una scuola fuori Kemerovo erano in visita in città con un’insegnante, che li ha portati a vedere uno spettacolo di fumetti al centro commerciale. Secondo i resoconti dei media russi la docente avrebbe portato i bambini al cinema, da cui forse non sono riusciti a trovare la via d’uscita.

Fonte: http://www.today.it/rassegna/incendio-centro-commerciale-siberia-26-marzo-2018-ultime-notizie.html

Lascia un commento

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome