Claudio Baglioni allenatore e capitano al festival di Sanremo. Il cantante, direttore artistico, sarà anche conduttore della 68esima edizione dal 6 al 10 febbraio. Le date sarebbero state scelte per la Champion’s league visto che il 13 e 14 febbraio si disputerà l’andata degli ottavi di finale.

Artista che ha fatto la storia della musica italiana, Baglioni spariglierà le carte dopo tre festival da ascolti record con Carlo Conti: 48.6% di share nel 2015, 49.6% nel 2016 e il 50.7% dell’edizione 2017 con la coppia Conti-Maria De Filippi. Baglioni sarà direttore artistico e giocatore in campo, alla guida di una squadra che cambierà tutte le sere. Sembra infatti che il progetto preveda che salga sul palco un artista o la bellissima di turno ad affiancarlo.

Dopo il no di Conti, l’offerta a Beppe Fiorello, la Rai si è concentrata su Baglioni: nelle ultime ore si è lavorato ai dettagli del contratto. In linea con la nuova policy aziendale, il compenso dovrebbe prevedere – come per tutti gli altri artisti Rai – un taglio di almeno il 10 per cento rispetto al cachet percepito lo scorso anno da Carlo Conti (si parlò di 650 mila euro).

L’annuncio ufficiale, nonostante la gag dell’arrivo di una busta sigillata negli studi Rai della Vita in diretta, non è arrivato ma è previsto lunedì, al termine dell’incontro tra il management dell’artista e i vertici di viale Mazzini. Il cantautore per ora non rilascia dichiarazioni ma si affida a Instagram. Con uno scatto che lo ritrae pensoso, con gli occhi chiusi, al pianoforte, Baglioni a metà pomeriggio interviene su Sanremo, pubblicando l’immagine col commento “#pausadiriflessione”. Numerosi i commenti dei fan, tutti riferiti al festival.

Ormai in tv i ruoli si mescolano, Mika ha condotto uno show di successo su Rai2 e anche Fiorella Mannoia, al suo primo woman show su Rai1, ha dimostrato di avere doti di intrattenitrice. Ma prima c’erano stati, oltre a Morandi col suo C’era un ragazzo, Renato Zero. E non è la prima volta che a Sanremo un cantante diventa conduttore: Gianni Morandi aveva condotto il festival nel 2011 (con Belén, Elisabetta Canalis, Luca Bizzarri e Paolo Kessisoglu) e ancora nel 2012 (con Rocco Papaleo e Ivana Mrazova). Ma il suo era stato, appunto, solo il ruolo di presentatore, la direzione artistica era affidata a Gianmarco Mazzi. Per Baglioni l’impegno sarà doppio. Proprio Morandi ha espresso parole affettuose per l’amico con cui ha diviso il tour Capitani coraggiosi. “Non ha bisogno di consigli. Secondo me la Rai con Claudio ha fatto una scelta straordinaria dopo tre anni di Conti. È una persona preparatissima, integerrima, attenta ai dettagli. Gli faccio tanti auguri”.

Grande protagonista della musica, il cantautore romano si è già messo in gioco in tv con successo: nel 1997 ha condotto con Fabio Fazio Anima mia, è stato protagonista su Rai1 delle serate evento Capitani coraggiosi con Gianni Morandi e del concerto Avrai. L’anno prossimo festeggerà 50 anni di carriera. All’Ariston manca dal 2014, quando da super ospite, tra gli applausi, cantò i suoi successi Questo piccolo grande amoreE tuStrada facendoAvraiMille giorni di te e di me.

Fonte: http://www.repubblica.it/spettacoli/tv-radio/2017/09/22/news/claudio_baglioni_conduttore_del_festival_di_sanremo-176204738/

Lascia un commento

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome