Le offerte sul tavolo dei commissari Alitalia riguarderebbero una parte consistente degli asset della compagnia, ma nessuna comprenderebbe l’intero vettore. Ad affermarlo è stato il ministro dello Sviluppo Economico Carlo Calenda, al meeting di Rimini, in corso in questi giorni nei padiglioni di Rimini Fiera, quartiere fieristico di Italian Exhibition Group.

Stando a quanto affermato da repubblica.it, il titolare del Mise ha afferma che alcune offerte “includono la gran parte del perimetro, alcune un perimetro più ristretto”.

Calenda ha comunque sottolineato che in questa fase la priorità del Governo è “non far tirare fuori più soldi ai cittadini”. L’intera operazione di cessione, dunque, dovrebbe essere condotta con l’obiettibo di evitare un nuovo soccorso di denaro pubblico.

I prossimi passaggi

Nelle prossime settimane, secondo i piani annunciato dalla compagnia, i commissari dovranno valutare le varie propostearrivate sui loro tavoli. Stando al calendario stilato in un primo momento, dunque, tra non molto bisognerebbe sapere di più sul destino della compagnia.

Intanto, nei giorni scorsi, sono anche emersi i dettagli sui progetti dei commissari per sostenere i conti della compagnia .Tra gli impegni, anche i collegamenti nazionali, tenendo conto che dei 22 milioni di pax annui della compagnia, 13 arrivano dal segmento domestico. Ma novità sono attese anche sul fronte internazionale, con nuove rotte in arrivo verso l’Africa.

Fonte: https://www.ttgitalia.com/stories/trasporti/134926_alitalia_verso_la_cessione_incognite_sulla_vendita/

Lascia un commento

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome