Nicky Hayden non ce l’ha fatta. È deceduto il campione di motociclismo statunitense, rimasto gravemente ferito il 17 maggio in un incidente stradale a Misano Adriatico, mentre si allenava in bicicletta. All’Ospedale Bufalini sono in corso le pratiche di accertamento del decesso.

L’INCIDENTE — Il 35enne iridato MotoGP del 2006 si stava allenando in bicicletta da corsa quando intorno alle 14, sulla strada provinciale Riccione-Tavoleto (la dinamica è ancora da accertare, ma è emerso un video che chiarirebbe parecchie cose), è stato investito da una Peugeot 206 CC, guidata da un 30enne di Morciano di Romagna, rimasto illeso. Il corpo del pilota è finito sul cofano e ha sfondato il parabrezza dell’auto. Subito soccorso, il 36enne del Kentucky era stato prima portato all’Ospedale di Rimini e poi trasferito al Bufalini di Cesena, sempre in condizioni molto gravi. Dagli Usa sono arrivati la mamma Rose e del fratello Tommy. Poi la notizia della morte.

LA CARRIERA — Hayden nel Motomondiale ha disputato 218 GP con tre vittorie in MotoGP e 28 piazzamenti sul podio. Ha debuttato nella MotoGP nel 2003, con la Honda, e dopo una lunga militanza nella classe regina, che lo ha visto conquistare il Mondiale nel 2006 ai danni di Valentino Rossi, e gareggiare anche con la Ducati, nel 2016 è passato in Superbike con Honda, concludendo con il quinto posto in classifica generale. Confermato anche per quest’anno, l’americano era reduce dal 12° posto conquistato nel weekend passato in gara-2 del GP di Italia.

Fonte: http://www.gazzetta.it/Moto/moto-GP/18-05-2017/motomondiale-piange-morto-nicky-hayden-200384911052.shtml?refresh_ce-cp

Lascia un commento

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome