Ancora una volta la nota ed utilizzatissima applicazione di messaggistica istantanea viene utilizzata per trarre in inganno giovani, o anche anziani, utilizzatori. Spesso dietro ad un semplice messaggio pubblicitario, o anche dietro alle solite “catene” da condividere, si nasconde una rete che non attende altro di vedere le proprie prede avvicinarsi. L’ultima delle truffe scoperte in questo ultimo periodo prende in prestino il marchio della nota la catena di supermercati italiani “#Eurospin”, camuffandosi dietro l’apparente innocenza di buoni sconto da scaricare, stampare e presentare all’interno di uno dei supermercati al momento del pagamento.

Uno dei soliti messaggi contenenti un link con indirizzamento ad un sito web non sicuro che non fa altro che memorizzare i dati personali degli utenti per effettuare prelievi di denaro in maniera anonima.
Un allarme lanciato dalla Polizia postale: ‘Non aprite quella pagina’
A lanciare l’allarme, anche questa volta, è stata la Polizia postale che, dopo aver ricevuto numerose segnalazioni e denunce da parte della clientela, si è trovata costretta, ancora una volta, a lanciare un allarme tramite i canali virtuali da loro utilizzati, quali pagina Facebook e social network vari, mettendo in guardia l’utenza su questa nuova #truffa che si aggira per le vie di WhatAapp. L’invito è quello di ignorare il messaggio ed eliminarlo quanto prima, senza neanche aprirlo, ma soprattutto quello di evitare in qualsiasi caso di cliccare sul link che viene fornito assieme al virtuale “finto buono sconto”.

Cosa succede a chi clicca sul link?
Oltre al furto dei dati personali, gli hacker creatori della truffa sono in grado di prelevare i soldi presenti all’interno della vostra sim, di effettuare pagamenti a vostro nome e di attivare in maniera anonima abbonamenti settimanali a siti a pagamento. Una truffa non nuova agli occhi della Polizia postale che già in passato si è trovata a dover lanciare un allarme sui vari social network e che assicura, costantemente, di essere a lavoro nel tentativo riuscire a bloccare queste truffe e di risalire quanto prima ai loro ideatori. Gli accorgimenti che vengono elargiti, però, non devono essere utilizzati esclusivamente per la truffa “Eurospin”, ma devono essere sempre presi in considerazione quando ci si trova di fronte a pubblicità di vario genere che, molto spesso, nascondono secondi fini.

Fonte: http://it.blastingnews.com/tecnologia/2017/05/whatsapp-attenzione-alla-nuova-truffa-001678955.html

Lascia un commento

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome