DORTMUND – Dopo la tragedia sfiorata a Dortmund va in scena una partita spettacolare. Borussia-Monaco si gioca circa 24 ore dopo l’orario previsto a causa dell’attentato verso il pullman dei tedeschi, nel quale è rimasto ferito alla mano il difensore Marc Bartra. In campo trionfano i monegaschi per 3-2, ipotecando il passaggio del turno. Il protagonista assoluto è Mbappé. Il 18enne realizza una doppietta pesante, che lancia il tecnico rivelazione Jardim verso la semifinale di Champions League.

Decisivo il primo tempo della partita. Il Borussia di Tuchel gioca 45′ pessimi, andando in svantaggio 0-2, non prima di essere stati graziato da Fabinho che sbaglia dopo un quarto d’ora un calcio di rigore guadagnato da Mbappé. Due minuti dopo l’1-0 Monaco. Tiro-cross di Lemar convertito in rete proprio da Mbappé, in posizione di fuorigioco non ravvisata dall’assistente di Orsato. I padroni di casa continuano a tenere il possesso del pallone, ma le occasioni sono tutte francesi. Dopo aver sfiorato un paio di volte il 2-0, arriva per davvero il raddoppio: cross di Raggi dalla sinistra e Bender – che sostituiva proprio l’infortunato Bartra – insacca di testa nella sua porta. Inutili le proteste dei tedeschi per una presunta spinta di Falcao.

Sembra essere il colpo del ko decisivo, ma nel secondo tempo il Borussia rientra con il piglio giusto. Decisive anche le sostituzioni di Sahin e il giovanissimo Pulisic. Uno detta il ritmo a centrocampo, l’altro punta a più riprese Raggi sulla destre, creando sempre superiorità numerica. Il gol lo segna un altro baby prodigio, Dembelé. L’esterno del Borussia – che perde su più punti di vista il confronto diretto con il connazionale Mbappé – deve appoggiare in rete a porta vuota dopo l’assist di Kagawa, a sua volta servito da uno spettacolare scorpione di Aubameyang.

Ne nasce un forcing dei padroni di casa, vanificato da un passaggio sventurato di Piszczek. Il polacco serve l’ultimo uomo Sokratis con un appoggio pigro: ne approfitta Mbappé che si invola in solitaria verso la porta dopo aver recuperato il pallone. Burki è trafitto da un tiro a giro che si infila sotto l’incrocio dei pali. Prima doppietta europea per il talento francese e Borussia alle corde. Nel momento peggiore i tedeschi accorciano con una pregevole giocata nello stretto di Kagawa. Il risultato finale è di 3-2 per gli ospiti: un punteggio che mette in enorme difficoltà la squadra di Tuchel, che dovrà compiere un’impresa per centrare la semifinale.

strong>TUCHEL: “INGIUSTO GIOCARE” – Per il tecnico del Borussia Dortmund, Thomas Tuchel, sarebbe stato megli non giocare: “Alcuni giocatori si sono ripresi bene, altri hanno avuto più paura, nessuno però mi ha chiesto di non giocare. C’erano sentimenti contrastanti ma ci auguravamo di avere più tempo a disposizione per capire quanto è successo, ma qualcuno in Svizzera ha deciso che dovevamo giocare oggi. La data ci è stata imposta senza neanche consultarci. Non è corretto. L’unico pensiero era quello di giocare. Come se ci avessero gettato addosso una birra. E invece non sappiamo neanche quale sia stato il motivo dell’attentato. Ci sentiamo impotenti”.

Source:http://www.repubblica.it/sport/calcio/champions/2017/04/12/news/champions_league_baby_mbappe_lancia_il_monaco_verso_la_semifinale_borussia_sconfitto_3-2-162849825/

Lascia un commento

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome