giovedì, giugno 29, 2017
Home Salute Vaccino meningite C: quando va fatto

Vaccino meningite C: quando va fatto

98
0

Il vaccino contro la meningite C garantisce protezione dalle infezioni da Neisseria meningitidis di sierotipo C ed è composto da un polisaccaride come antigene “debole”, coniugato con una proteina “carrier”, che garantisce una migliore risposta del sistema immunitario.
La scheda vaccinale attualmente in vigore prevede l’anti meningococco C per i bambini che abbiano compiuto un anno di età, mentre è consigliato un richiamo con vaccino tetravalente per gli adolescenti. Il vaccino tetravalente coniugato anti-meningococco A,C,Y,W, è inoltre consigliato per gli adolescenti che non sono stati vaccinati da piccoli. Al di fuori di queste due fasce di età, il vaccino è raccomandato per lattanti che frequentano gli asili nido, ragazzi che vivono in collegi o frequentano dormitori, reclute militari e per chiunque si trovi a viaggiare in zone del mondo dove la malattia meningococcica è comune.
La prassi prevede comunque che la vaccinazione contro la meningite C sia gratuita e somministrata in una sola dose (tramite iniezione intramuscolare) al raggiungimento dei 13 mesi, insieme al cosiddetto “mprv”, cioè morbillo, parotite, rosolia e varicella.
Il vaccino coniugato ha un’efficacia pari al 97% e il suo effetto è prolungata nel tempo; di conseguenza, non sono previsti richiami. Fa eccezione la regione Toscana, dove, dato l’elevato numero di casi registrati, la giunta regionale ha approvato una delibera dell’assessorato alla Sanità che prevede la somministrazione di due richiami gratuiti dopo la prima dose di vaccino anti meningococco C. Il MenC verrà dunque somministrato a 13 mesi, 6 anni e 13 anni di età, così da raggiungere le 3 somministrazioni entro i vent’anni. Si tratta tuttavia di una strategia di prevenzione unica nel mondo, adottata in via del tutto eccezionale per arginare il diffondersi della malattia.
Per quanto riguarda gli adulti, la vaccinazione non è raccomandata, salvo che per chi soffre di particolari patologie. Con l’avanzare dell’età, il rischio di infezione meningococcica infatti diminuisce, tale che, dopo i 25 anni, l’immunizzazione non è più raccomandata. Chi volesse comunque vaccinarsi contro la meningite C, può rivolgersi alla propria ASL di competenza o al medico di base, che può prescrivere il vaccino (a pagamento per gli adulti, fatta eccezione per i residenti della regione Toscana).

Source: http://salute.leonardo.it/vaccino-meningite-c-quando-va-fatto/

Lascia un commento

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome